skip to Main Content
SEO: Dall’intenzione Alla Ricerca

SEO: dall’intenzione alla ricerca

Ogni giorno nel mondo vengono effettuate in media 40.000 ricerche al secondo sul motore di ricerca Google. Tutti noi ormai quando cerchiamo qualche informazione, vogliamo fare un acquisto o semplicemente vogliamo raggiungere il nostro sito preferito, andiamo su un motore di ricerca ed eseguiamo una query, una domanda formulata utilizzando le parole che reputiamo pertinenti per ottenere l’informazione da noi desiderata.

Quello che sta alla base di una qualsiasi ricerca è quindi il nostro bisogno di ottenere informazioni, ma non tutte le ricerche possono definirsi uguali, ed ogni ricerca è potenzialmente una visita al nostro sito, capire come cercano le persone su internet è quindi di fondamentale importanza per per ottenere un maggiore un maggiore numero di visite ed essere trovati dalla nostra audience di riferimento.

In ambito SEO le ricerche vengono classificate in base all’intenzione sottostante, come navigazionali, informazionali, e transazionali.

1. Navigazionali

seo ricerca navigazionale

Il primo caso è quello delle ricerche che hanno come scopo quello di raggiungere uno specifico sito, il motore di ricerca in questi casi viene utilizzato come una scorciatoia che consente di raggiungere in maniera veloce il sito da noi desiderato. Invece di scrivere nella barra di ricerca l’indirizzo completo del sito in questione, la persona ne ricerca il nome così da avere il collegamento.

Le ricerche di questo tipo provengono per la maggior parte da persone che già conoscono il sito e non da nuovi utenti.

2. Informazionali

seo ricerca informazionale

In questa tipologia di ricerca rientrano tutte quelle che hanno come obiettivo l’informazione stessa, può anche includere quella riguardanti prodotti o servizi, ma a differenza delle transazionali, l’intenzione di acquisto non è ancora maturata.

Le ricerche informazionali hanno un alto valore in termini di SEO, grazie a questo tipo di ricerca possiamo attrarre inbound link (link da siti esterni che rimandano al nostro), ricevere attenzione da influencer, e diventare una fonte di informazioni autorevole nel nostro campo, aumentando così una percezione positiva del nostro pubblico verso la nostra attività. Una ricerca che ha per oggetto l’informazione successivamente può tradursi in una conversione.

Risulta chiaro che per ottenere traffico da questa tipologia di ricerca è essenziale produrre contenuti di qualità ed in maniera strategica in modo da ottenere visibilità dai nostri potenziali clienti.

3. Transazionali

seo ricerca transazionale
Tutte le volte che la nostra ricerca è guidata da un’intenzione di acquisto stiamo eseguendo una ricerca transazionale, essa può riguardare tanto un acquisto da effettuare online che offline, pensiamo ad esempio alla ricerca di un determinato negozio nella nostra zona.

Questo tipo di ricerche hanno un alto valore monetario dato che la persona è già convinta ad acquistare ora sta soltanto cercando il posto migliore dove farlo, fattori come prezzo, affidabilità, recensioni positive sono elementi cruciali per finalizzare l’azione.

Sicuramente questo tipo di ricerche sono quelle con il più alto valore in termini monetari, ma non bisogna dimenticarsi che spesso prima di procedere all’acquisto le persone cercano informazioni.

Oggi non si parla tanto di consumer ma di prosumer. Il consumatore ha un ruolo attivo, produce esso stesso contenuti, si informa, commenta, scrive recensioni di prodotti, influenza con il suo giudizio le intenzioni di altre persone. Si rende quindi necessario considerare il consumatore come una persona con cui dialogare nel migliore dei modi per poter instaurare un rapporto duraturo e profittevole per entrambe le parti, guardare al cliente da questa prospettiva sarà quindi un elemento cruciale per attuare strategie SEO vincenti.

Iscriviti alla Newletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top